Cosa c’è all’orizzonte?

 

Scriveva Pier Paolo Pasolini a proposito dei suoi Scritti Corsari:
“Io non ho alle mie spalle nessuna autorevolezza: se non quella che mi proviene paradossalmente dal non averla o dal non averla voluta; dall’essermi messo in condizione di non aver niente da perdere, e quindi di non esser fedele a nessun patto che non sia quello con un lettore che io del resto considero degno di ogni più scandalosa ricerca”.

Il Corsaro della Sera salpa per mettere alle strette la politica e la società contemporanea, che spesso sembrano navigare a vista. Per le sue incursioni e le sue scorrerie, il Corsaro ha a disposizione un arsenale di armi che oggi purtroppo (o per fortuna per il Corsaro!) potrebbero sembrare antiquate e che invece sono le uniche che non fanno mai cilecca: intelligenza, rapidità, spregiudicatezza.
E l’ironia è la polvere da sparo.

Chi ha sete di avventura e non ha paura di graffiarsi deve solo seguirci: ci aspettano news, approfondimenti, opinioni e scandali, da abbordare con il coraggio di un vero spirito libero.

 

firma